E-Commerce e Innovazione Digitale: Summit MilanoFinanza e Netcomm

Il 27 gennaio, all’Auditorium Gaber di Palazzo Pirelli a Milano, si è tenuto il secondo E-Commerce Summit dedicato all’ “Ecommerce e Innovazione Digitale – Un’Opportunità per l’Italia.

“Per il manager ci sono tre elementi che denotano un profondo cambiamento rispetto al passato. Il primo è che oggi l’e-commerce è conosciuto e questo è testimoniato dal fatto che all’interno di alcune aziende cominciano a nascere business unit dedicate. Inoltre rappresenta la sintesi di tre fattori che sono comunicazione, marketing e politica commerciale. Prima questi elementi erano separati. Il terzo e ultimo elemento è che ora finalmente si cercano figure professionali a cui affidare l’e-commerce. Comincia ad esserci una specializzazione del nostro mestiere” (tratto da Milano Finanze).

ecommercesummit

L’e-commerce rappresenta una grande opportunità per la vendita del prodotto italiano all’estero, ma contemporaneamente è tale la distanza da colmare che se non si parte con un progetto che coinvolga tutti gli operatori pubblici e privati si rischia di restare marginalizzati in un segmento dell’economia ormai decisivo.

Il trend di forte sviluppo, identificato già nel 2014, continua anche quest’anno, ciò nonostante il nostro Paese rimane molto arretrato e appena il 4% delle vendite italiane vengono fatte in digitale, solo 40 mila delle 750 mila imprese europee che fanno e-commerce sono italiane.

In Europa grazie all’economia digitale sono stati creati 2 milioni di posti di lavoro e il mondo politico se ne sta sempre più interessando.

Per competere bisogna prestare attenzione al consumatore e alla sua soddisfazione, presidiando tutta la filiera dal merchant fino ai pagamenti e alla logistica.

Il digitale non è più una alternativa ma un modo di essere imprescindibile per l’impresa moderna.

Nel settore retailer sono intervenuti Alessandro SERRA, Responsabile Comunicazione, Coop Italia e Bruno ACETO, Direttore Generale, GS1 Italy Indicod-Ecr.

Tra le loro dichiarazioni che hanno attirato maggiormente la nostra attenzione sono state due frasi in particolare:

“Coop si concentrerà sempre di più nel dare maggior risalto ai punti di vendita e creare una maggiore interazione con i nostri soci. L’obiettivo è rendere l’acquisto facile e sicuro” afferma Serra.

Aceto invece parla dell’ “informazione del prodotto e la qualità che il cliente ricerca anche online (vedi informazioni sulle etichette). Fare ecommerce nella grocery ha complessità altissime, è una sfida tra tecnologia, logistica e relazioni con il consumatore”.

Naturalmente AMAZON rimane un super concorrente.