Iscrizioni aperte per: “L’etichettatura del latte e dei prodotti a base di latte”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domani, 28 aprile 2017 si terrà il primo di otto incontri di formazione/informazione organizzati dalla Regione Emilia Romagna per il biennio 2017-2018.

Tema: il vasto e ricco tema dell’etichettatura dei prodotti alimentari.

I convegni sono rivolti a un ampio pubblico: in primis i cittadini ma anche agli operatori del settore alimentare e agli addetti al controllo ufficiale dei prodotti alimentari.

L’evento di domani è aperto al pubblico (per chi non è riuscito a iscriversi basta presentarsi alle 8.30 per procedere con l’accredito) e tratterà un tema molto “fresco”: l’obbligo di indicare in etichetta l’origine della materia prima dei prodotti lattiero caseari in Italia (entrato in vigore il 19 aprile del decreto ministeriale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 15 del 19 gennaio 2017.

Al primo corso di formazione, introdotto da Antonio Lauriola (Azienda Usl Modena) parteciperanno il responsabile della sicurezza alimentare di Coldiretti Emilia Romagna, Dennis Calanca, Monica Giannino dei servizi veterinari dall’azienda Usl di Modena, Matilde Fossati dell’assessorato regionale Agricoltura, Caccia e Pesca, Antonio Iaderosa del ministero delle Politiche Agricole e di Valeria Pullini dell’omonimo studio legale.

Nell’ambito dell’incontro, dalle ore 9.00 alle 17.30, sarà presentata una rassegna degli incredibili prodotti di imitazione che tradiscono i simboli lattiero caseari made in Italy e traggono in inganno i consumatori mondiali sulla reale origine di ciò che portano in tavola.

Il corso dal titolo “Alimenti e Salute è anche una questione di etichetta. L’etichettatura del latte e dei prodotti a base di latte” farà da apripista ai futuri incontri; il prossimo si terrà il 9 di giugno 2017 sull’etichettatura dei prodotti della pesca e molluschi a Cesenatico presso il Centro Ricerche Marine. Sempre nel 2017, sono in programmazione altre due giornate: una dedicata alla distribuzione (GDO) e alla ristorazione e l’altra all’etichettatura della frutta e verdura dalla 1^ alla 5^ gamma.

Nel 2018 verranno sviluppati i restanti appuntamenti: “carne fresca e preparazioni di carne”, “Vini, aceti, distillati e birre”, “prodotti a base di carne” ed infine “Uova e ovoprodotti”.